Guida ai jeans, un capo davvero iconico, chi non ne ha almeno uno nell’armadio?

Guida ai jeans, capo iconico, ognuno di noi ne ha almeno un paio, ma quanti modelli di jeans esistono e come sceglierli? Ecco qua una guida ai jeans che ne include veramente tantissimi! Quali sono quindi i modelli più conosciuti, quali i jeans più trendy di quest’anno e come sceglierli in base alla forma del corpo!

Guida ai jeans: modello Skinny

Guida ai jeans: modello Skinny

JEANS SKINNY
Pantaloni realizzati in denim elasticizzato. Modello aderente, detti anche SUPER SKINNY se sono nella variante super aderente, tipo calzamaglia; generalmente a vita regolare o bassa anche se quest’ultima era più in voga fino a qualche anno fa. Il tessuto molto elasticizzato garantisce l’effetto fasciante, seconda pelle, vestono aderenti su tutta la gamba e restano stretti anche alla caviglia.
SCEGLILI SE: hai gambe lunghe e sottili. Se invece le gambe sono più tornite e i fianchi più morbidi, usali solo con maglioni lunghi e una scarpa che bilanci il volume in evidenza del fianco e della coscia, uno stivale o un anfibio.
Body shape: perfette per il rettangolo ma anche per tutte quelle forme con gambe snelle ed allungate. Se il punto vita è un po’ rotondo, coprilo con una maglia over size e fai uscire solo la parte più snella della gamba.

JEANS SLIM FIT
Modello con punto vita regolare, qui la gamba è leggermente più ampia degli skinny: dal ginocchio fino alla caviglia la linea si ammorbidisce. Il tessuto è aderente quindi nella parte superiore, ma cade poi dritto fino alla caviglia. È una via di mezzo fra il jeans regular e quello skinny: evidenzia quindi le linee della figura meno del jeans skinny. Può essere in tessuto elasticizzato oppure no.
SCEGLILI SE: hai gambe sottili soprattutto dalla coscia al ginocchio, con questo modello di jeans  la caviglia e il polpaccio, magari un po’ più grossi non vengono messi in evidenza, possono quindi andare molto bene purché la zona dei fianchi non sia troppo voluminosa.

Guida ai Jeans: modello Straight

Guida ai Jeans: modello Straight

JEANS STRAIGHT
Questo modello di jeans è a taglio dritto, chiamato anche “taglio maschile”. Modello iconico e senza tempo che tutti hanno indossato almeno una volta. Segue la linea dei fianchi e delle gambe in modo confortevole e scende dritto dal ginocchio alla caviglia: questo modello non è né aderente né fasciante, adattandosi così alle diverse fisicità.
SCEGLILI SE: hai gambe abbastanza snelle, vanno bene a diverse body shape, il rettangolo, il triangolo rovesciato ma anche la mela. I modelli a vita regolare infatti garantiscono un certo sostegno alla zona pancia contenendola un po’. Hanno il difetto di avere un taglio più maschile, quindi valorizzano meno le forme più femminili e morbide.

Guida ai jeans: modello Kick Flare

Guida ai jeans: modello Kick Flare

JEANS KICK FLARE O A TROMBETTA
Questo modello è una sorta di pantalone a zampa di elefante ma più corto e meno ampio. Il pantalone a trombetta infatti termina sopra la caviglia. Flare dall’inglese significa “svasato”, tradotto nel linguaggio della moda indica il pantalone con gamba scampanata. Accarezza il ginocchio e si allarga quindi in prossimità della caviglia.
SCEGLILI SE: hai gambe ben proporzionate e lunghe. Il taglio alla caviglia e la svasatura al polpaccio necessariamente accorceranno la gamba, il baricentro sembrerà più basso, quindi da evitare per le body shape pera, violoncello e campana. Sì invece per la body shape rettangolo, colonna, lecca lecca, caratterizzate da baricentro alto e gambe sottili.

Guida ai jeans - Modello a zampa di elefante

Guida ai jeans – Modello a zampa di elefante

 

JEAN FLARE O A ZAMPA DI ELEFANTE
Questo modello è abbastanza fasciante nella parte superiore, quindi dalla vita al ginocchio, si allarga poi fino al piede. Molto in voga negli anni ’70, sono chiamati anche “a campana” (dall’inglese bell-bottoms) o pantaloni twist. Si possono trovare sia a vita alta che bassa. Si indossano con tacchi o zeppe anche molto alti e in questo caso, saranno lunghi fino a coprire in tutto o imparate la scarpa.
SCEGLILI SE: hai fianchi rotondi, la svasatura si bilancerà con lo rotondità dei fianchi. Non esagerare però con una zampa molto larga perchè qui il rischio è di creare una basa larga e quindi accorciare la figura. Indossa una scarpa a tacco alto sotto o una zeppa, con l’accortezza di coprire interamente la scarpa con il pantalone. Giusti quindi per la body shape clessidra, pera, violoncello, campana e vaso. I jeans a zampa sono invece più rischiosi per le body shape che hanno una forma maschile dei fianchi perchè potrebbero accentuare la magrezza della coscia, e mettere ancora più in risalto i volumi importanti di spalle, seno e pancia. Vanno quindi calibrati bene nel caso di tutte quelle body shape che hanno volumi più importanti nella parte alta del corpo, mela, triangolo rovesciato, lecca-lecca, calice.

 

Guida ai jeans: modello boot

Guida ai jeans: modello boot

JEANS BOOTCUT
Modello più svasato nella parte inferiore. Ha un taglio calibrato per l’utilizzo di stivali (come si intuisce dal nome stesso). Morbido sulla gamba e leggermente più largo nella parte inferiore. Simile al jeans a zampa d’elefante, la scampanatura è però meno accentuata. Questi jeans cadono aderenti sui fianchi e sulle cosce per poi allargarsi da ginocchio in giù.
SCEGLILI SE: hai forme femminili, con fianchi rotondi, la svasatura finale aiuterà a bilanciarsi con il fianco. Giusti quindi per la body shape clessidra, pera, violoncello, campana e vaso. Per coloro che desiderano allungare un po’ la gamba questo jeans è ideale se indossato con un tacco che però dovrà rimanere nascosto interamente sotto il pantalone.

Guida ai jeans: modello Wide leg

Guida ai jeans: modello Wide leg

JEANS WIDE LEG (leggermente a campana ma largo alle cosce)
Modello chiamato anche “a gamba larga”, uno dei modelli più di tendenza degli ultimi anni. Ha una vestibilità comoda, generalmente a vita alta. Il modello è largo dalla coscia fino alla caviglia, è un pantalone ampio che scende dalla vita in modo dritto e leggermente svasato.
SCEGLILI SE: hai da nascondere fianchi robusti, questo modello più fluido infatti non aderisce in alcuna parte della gamba e può nascondere un tacco alto per un effetto allungante.

Guida ai jeans modello Culotte

Guida ai jeans modello Culotte

JEANS CULOTTE
I jeans culotte sono pantaloni ampi e corti che cadono dritti e arrivano a metà polpaccio o poco sopra alla caviglia. Si presentano larghi alla gamba riprendendo lo stile dei pantaloni palazzo. Sono generalmente a vita alta e fanno cadere l’attenzione sulle caviglie e sui piedi. Il termine “culotte” deriva direttamente dal ‘700, ad indossare questo modello era Luigi XIV, il Re Sole, spesso raffigurato in eleganti pantaloni sotto al ginocchio abbinati a lunghe calze bianche.
SCEGLILI SE: hai vita sottile e zona fianchi un po’ più voluminosa, questa resterà nascosta nell’ampiezza del pantalone. Questo modello non slancia la gamba, quindi meglio a vita alta o con un tacco se non puoi permetterti l’effetto accorciante.

Guida ai jeans: modello Boyfriend

Guida ai jeans: modello Boyfriend

JEANS BOYFRIEND
Modello definito così perché ricorda il taglio maschile. Si tratta di jeans abbastanza larghi. Il punto vita tende a scendere e hanno il cavallo un po’ basso. La gamba invece è dritta e mediamente larga. Scendono fin sopra alla caviglia e a volte si portano con l’orlo arrotolato.
SCEGLILI SE: non hai bisogno di slanciare la figura, il cavallo basso tende sempre ad accorciare e ad abbassare il baricentro.

JEANS MOM
Uno dei modelli più apprezzati nelle ultime stagioni, hanno la vita alta, il cavallo regolare, non basso, la gamba dritta che si stringe sulla caviglia. I classici “mom” ricordano i famosi Levis 501, un tempo in tessuto rigido in vero denim, rigorosamente non elasticizzati. Generalmente a vita alta, sono ispirati alla forma dei pantaloni premaman.
SCEGLILI SE: hai una body shape femminile, non vuoi segnare troppo i fianchi e ti serve contenere la pancetta. Di solito, essendo a vita alta allungano la figura però potrebbero far sembrare i glutei più lunghi, quindi sceglili sempre bilanciati rispetto alla tua body shape.

Guida ai Jeans: modello Baggy

Guida ai Jeans: modello Baggy

JEANS BAGGY (o slouchy)
Questo modello è ampio sia sui fianchi che sulle gambe e ha il cavallo un po’ basso. La vita è regolare. Il volume ampio soprattutto sui fianchi è ciò che più risalta, tendono poi a stringersi leggermente alla caviglia.
SCEGLILI SE: hai poco volume ai fianchi e gambe lunghe, ideale per la body shape rettangolo, colonna e calice.

BIKER JEANS
Jeans generalmente a 5 tasche in denim elasticizzato, vestono aderenti lungo tutta la gamba fino alla caviglia. Si contraddistinguono dagli altri modelli skinny o slim fit per il particolare sulla coscia che ricorda il pantalone da motociclista con cuciture rinforzate in evidenza.
SCEGLILI SE: hai gambe sottili, come per gli skinny. Considera però che le cuciture, se verticali avranno un effetto allungante, se orizzontali invece taglieranno la linea della gamba interrompendola e avranno dunque un effetto scorciante e dilateranno il volume.

Guida ai jeans: modello Capri

Guida ai jeans: modello Capri

JEANS CAPRI
Capo molto in voga negli anni ’60, solitamente a vita alta, ma se ne sono visti anche a vita regolare o bassa, corrono lungo la gamba stretti a sigaretta e terminano corti a 3/4 del polpaccio lascando completamente scoprta la caviglia. E’ un modello tipicamente estivo ed è conosciuto anche con il nome di jeans a “pinocchietto”.
SCEGLILI SE: hai gambe lunghe e sottili. Il taglio corto sopra la caviglia tende infatti a scorciare la gamba. Se hai il baricentro un po’ basso, scegli il modello a vita alta che aiuterà a bilanciarsi con il taglio alla caviglia.

Guida ai jeans: modello Palazzo

Guida ai jeans: modello Palazzo

JEANS PALAZZO
Con questo modello si intende tutti quei jeans lunghi che hanno la gamba dritta e larga, sono generalmente a vita alta. Il modello segna il punto vita, rimane aderente su bacino e fianchi per scendere poi morbidi e ampi per tutta la gamba.
SCEGLILI SE: femminili ed eleganti specie se indossati con un tacco alto. Quelli a vita alta contribuiranno ad innalzare il baricentro. Poco indicati a chi ha un punto vita non proprio di vespa.

JEANS CROPPED
La caratteristica principale di questo modello è la vita alta, sono fascianti sui fianchi e poi morbidi sulle cosce. Generalmente restano diritti fino all’orlo inferiore, possono essere scampanati o presentare un risvolto più o meno alto in colore differente al denim. In ogni caso sono sempre tagliati alla caviglia che rimane scoperta.
SCEGLILI SE: non hai necessità di slanciare la gamba. Il taglio al polpaccio accorcerà la gamba ma abbasserà anche il baricentro. Sconsigliato quindi per chi vuole allungare la figura sia perchè un po’ in carne, sia perchè di bassa statura.

Guida ai jeans: modello ripped

Guida ai jeans: modello ripped

JEANS RIPPED
Si definiscono così tutti i modelli fi jeans che presentano strappi, molto in voga negli ultimi anni. Ripped dall’inglese “strappato”.
SCEGLILI SE: non hai necessità di allungare la gamba. A livello ottico gli strappi infatti funzionano come tutte le linee orizzontali, interrompono la linea della figura, tendono quindi ad accorciare la gamba. Se lo strappo si trova nella parte alta della gamba, quindi sopra al ginocchio, farà cadere il focus in questo parte, quindi occhio a chi ha le cosce un po’ rotonde. Gli strappi sotto il ginocchio invece, a livello ottico, fanno abbassare il baricentro, sconsigliati quindi se non si ha un baricentro particolarmente alto.

Guida ai jeans modello Cargo

Guida ai jeans modello Cargo

JEANS CARGO
Fanno la loro prima comparsa negli anni ’30 indossati dagli operai che avevano bisogno di scomparti e tasche facilmente accessibili per poter svolgere il proprio lavoro. Generalmente sono molto comodi, larghi e con molte tasche in aggiunta alle cinque classiche. Oggi ci sono molte versioni: corti, lunghi, stretti e più morbidi.
SCEGLILI SE: se hai gambe lunghe e sottili, o se comunque puoi aggiungere volume nella parte dei fianchi.

Ti è piaciuta la nostra guida ai jeans?
Spero possa essere utile e considera che ovviamente i consigli sulla vestibilità dei Jeans sono validi anche per tutti glia altri tipi di pantaloni.