Armocromia il fototipo inverno e quattro celebrities a rappresentare ciascun sottogruppo

Armocromia, il fototipo inverno: senz’altro una delle stagioni più diffuse qui in Italia. In questo articolo parleremo dei sottogruppi di questa stagione prendendo come esempio una donna famosa per ogni sottogruppo.

L’armocromia infatti è spesso il segreto delle star (e dei loro stylists) per essere sempre bellissime agli eventi mondani e sul red carpet. L’analisi del colore è uno degli strumenti spesso utilizzati per valorizzare al meglio l’immagine della celeb attraverso l’uso sapiente del colore, per la scelta di abiti, gioielli, hair syailing e trucco. 

Scopriamo insieme la stagione inverno dunque e quattro icone di stile appartenenti al ciascun sottogruppo. Premetto che non ho avuto il piacere di analizzare queste bellissime, celebri donne e che le foto che ho analizzato possono essere frutto di artificiose manipolazioni, di stratificazioni di make up da red carpet e che le stesse donne potranno dunque apparire diverse sotto altri riflettori e in altre circostanze.

Armocromia il fototipo inverno, Victoria Beckham, Inverno Profondo

Victoria beckaham Inverno Profondo

Victoria beckaham Inverno Profondo

Il fototipo inverno profondo o deep ha come principale caratteristica la sicurezza, la profondità dei colori del volto. Il sottotono della pelle è freddo, ma alle volte può avere un sovratono giallino e per questo può essere scambiata per un autunno profondo, soprattutto d’estate se abbronzata. Il contrasto è abbastanza alto, il valore complessivo molto scuro, l’intensità medio alta. Viene valorizzata dai colori scuri e freddi, il nero per eccellenza. Ideali sono gli outfit monocromatici. Rischia di perdere di eleganza indossando fantasie floreali, i colori candy e caldi che la involgariscono. Il make up scuro, freddo ed intenso è perfetto per esaltare la profondità dei suoi occhi. Regge bene il rossetto rosso, ma è l’unico inverno che sta bene anche i toni nude.

Negli anni ’90 regnavano sovrane nel mondo della musica le Spice Girls, hanno fatto ballare una generazione con le loro canzoni. E come dimenticarle con i lori capi stravaganti e quel modo di fare sempre sopra le righe? Ultimamente hanno partecipato a una reunion tenutasi in Inghilterra, loro paese d’origine. Assente però per motivi lavorativi la nostra Posh Spice, nome d’arte di Victoria Beckham. 

Cantante, stilista, icona mondiale di stile: chi è Victoria Beckham?

Classe 1974, Victoria Caroline Adams diventa famosa nel 1994 con il debutto delle Spice Girls. Oggi cantante, attrice, stilista, modella, moglie e madre di quattro figli. Nel 1999 sposa il calciatore David Beckham adottandone il cognome. Victoria riesce a rendere cool qualsiasi cosa indossi; dal total look maschile fino addirittura a mostrarsi super stilosa con un paio di stampelle dopo un incidente sugli sci. 

Lo stile Victoria Beckham

Victoria Beckham Outfit

Victoria Beckham Outfit

I look di Victoria sono spesso monocromatici e minimal. Adora indossare completi maschili abbinandoli a un paio di decolleté per dare un tocco di femminilità e sensualità, come solo lei sa fare. Non solo tacchi per la nostra Victoria, la Posh Girl ama indossare anche le sneakers, specialmente con un look da ufficio e per il tempo libero. 

Un capo immancabile nel suo guardaroba è sicuramente il blazer: ne ha di tutti i colori e di tutti i tagli, sostiene infatti che questo capo renda elegante e professionale qualsiasi tipo di abbigliamento. 

Victoria Beckahm Outfits

Victoria Beckahm Outfits

Ma se pensiamo alla Sig.ra Beckham come possiamo dimenticarci degli occhiali da sole? Praticamente impossibile vederla senza! Predilige l’uso di occhiali a montatura grande con lenti scure. E infine la pouch, la sua borsa preferita in ogni occasione, di gradi dimensioni o piccola, Victoria l’abbina a look maschili, outfit più femminili o sui red carpet. Victoria Beckham non smette mai di stupirci con i suoi look e la sua semplicità.

Armocromia il fototipo inverno, Lily Collins, Inverno Freddo

Armocromia stagione inverno cool

Armocromia stagione inverno cool

Il fototipo inverno freddo o cool ha come principale caratteristica la freddezza, l’algidità del volto. Il sottotono della pelle è freddo, ed è la prima cosa che colpisce guardandola. Il contrasto è abbastanza medio alto, ma non altissimo, il valore complessivo scuro, la pelle spesso molto luminosa, quasi riflettente. Esaltarne le caratteristiche con l’armocromia, si traduce in questo caso nel tirare fuori la sua  naturale eleganza distaccata e algida. Per quanto riguarda il make up, le inverno cool dovrebbero preferire i toni freddi, avendo cura di evitare blush aranciati, l’oro, il bronzo dorato. Il rossetto se nude, deve essere rosato, volendo anche più intesto ma sempre di tonalità fredda. Personalmente le preferisco con make up luminosi e naturali.

Lily Collins Inverno Cool

Lily Collins Inverno Cool

Ci sono star che “acchiappano” un abbinamento o uno stile e lo ripropongono in infinite versioni e poi ci sono celebrità che hanno fatto del trasformismo il loro tratto distintivo. Questo è sicuramente il caso di Lily Collins: assai difficile vedere la bella Lilly con lo stesso outfit o gli stessi capelli in due occasioni consecutive. 

Il tratto distintivo dell’attrice sono le folte sopracciglia che incorniciano il suo sguardo rendendolo magnetico e evidenziando gli occhi grandi da cerbiatto. Tendenzialmente castana, ma non c’è da stupirsi nel vederla improvvisamente bionda o mora. 

Ma chi è Lily Collins?

Lily Collins sul red carpet

Lily Collins sul red carpet

Classe 1989, attrice e modella britannica. E’ figlia del celebre musicista inglese Phil Collins e della sua seconda moglie, Jill Travelman. Dopo il divorzio dei genitori, Lilly si trasferisce con la madre a Los Angeles dove completa il suo corso di studi. Felicemente fidanzata dal 2019 con il regista e sceneggiatore Charlie McDowell. L’attrice ha un profilo instagram dove condivide i suoi scatti con più di 22 milioni di followers. @lilycollins

Debutta nel mondo cinematografico all’età di due anni partecipando alla serie BBC “growing Pains”. Recentemente è stata la protagonista dell’amatissima serie tv Netflix “Emily in Paris” di cui tutte noi attendiamo il sequel.

La Collins è stata inserita da altre consulenti in altri sottogruppi inverno, penso a causa dei suoi occhi un po’ più caldi e vellutati e ai capelli che Lily ama a volte scaldare con riflessi dorati. A mio avviso però la freddezza della sua pelle, il fatto che la sua massima espressione si evidenzi quando sceglie colori freddi e glaciali per make up e abiti, e infine il colore naturale dei suoi capelli la fa rimanere centrata nell’inverno freddo o cool.

Armocromia il fototipo inverno, Amal Clooney, Inverno Assoluto

Amal Clooney Inverno Assoluto

Amal Clooney Inverno Assoluto o Jewel true winter(?)

In alcuni metodi di analisi del colore è contemplato anche il sottogruppo inverno assoluto. Secondo la teoria proposta da Rossella Migliaccio, il fototipo inverno assoluto è un inverno che racchiude in sé tutte le caratteristiche dominanti dei 3 sotto gruppi senza che nessuna di queste sia predominante sulle altre. In base a questa teoria, il sottotono della pelle è dunque freddo. Il contrasto è alto o medio alto, ma non altissimo, il valore complessivo scuro. I capelli, sempre meglio bruni, le schiariture non dovranno essere mai dorate, ma sempre tendenti al cenere. L’inverno assoluto ha bisogno di un po’ di vivacità, il make up deve orientarsi sempre verso i toni freddi, di solito indossa bene il rossetto rosso, e il rosso ciliegia, il nude invece è da evitare.

A proporre un sottogruppo inverno assoluto (da non confondere con il true winter delle classiche teorie 12 stagioni importate da oltreoceano) la Migliaccio non è stata però la sola né la prima. Anche le consulenti della famosa scuola anglosassone Houseofcolours contemplano 4 tipologie di inverno: la True/jewel winter che più si avvicina al concetto di Rossella Migliaccio e che non è la tipologia brillante, il nome può trarre in inganno, la Clear (Bright winter), il nostro inverno brillante, chiamato anche “sprinter winter”, il cool sultry winter, un inverno che beneficia di sfumature un po’ più ricche e profonde rispetto ai due sopra menzionati, sempre molto freddo e meno brillante, direi vicino al nostro cool winter, e il deep o dark winter, il più vicino all’autunno quindi un po’ più neutro in temperatura, molto scuro e profondo.

Ma torniamo alla moglie di George. Lezioni di stile dall’avvocatessa più cool del pianeta: la bellissima Amal Clooney! Elegante e sofisticata, riesce a destreggiarsi tra gli impegni professionali e quelli familiari che la vedono impegnata con due figli, i gemellini Alexander e Ella avuti dal marito George Clooney. Sicuramente una delle donne più invidiate del mondo, conquista tutti con i suoi outfit praticamente perfetti in ogni occasione.

Amal best outfits by Harper's Bazaar

Amal best outfits by Harper’s Bazaar

Amal Ramzi Alamuddin nasce nel 1978 in Libano. Durante la guerra civile libanese, Amal e la sua famiglia si trasferiscono a Londra. Laureata in giurisprudenza si trasferisce in America dove lavora per la Corte d’Appello di New York. Amal fa parte di diverse commissioni delle Nazioni Unite e viene chiamata da molte università per sostenere lezioni di grande rilevanza. Nel 2014 annuncia il suo fidanzamento ufficiale con l’attore hollywoodiano George Clooney con il quale si sposa nel settembre dello stesso anno a Venezia. 

Amal ci regala sempre look favolosi sia che scelga un outfit da donna in carriera sia che stia camminando sul red carpet al fianco del marito. Il suo stile è un connubio perfetto di eleganza e tendenza. Come disse John Kennedy “io sono ormai il marito di Jackie”, George è ormai il marito di Amal? Sempre elegante sui red carpet e nelle aule di tribunale dove porta avanti la battaglia delle donne e delle minoranze.

Armocromia il fototipo inverno, Eva Green, Inverno Brillante

Eva Green Inverno Brillante

Eva Green Inverno Brillante

Il fototipo inverno brillante o bright ha come principale caratteristica la brillantezza, l’intensità del volto. Il sottotono della pelle è freddo. Il contrasto è  molto alto, il valore complessivo medio o medio-scuro, ma non scurissimo, la pelle spesso molto luminosa con alto contrasto tra pelle, sopracciglia. Ma soprattutto lo sguardo magnetico è il focus del viso. Gli occhi di questo fototipo hanno spesso colori e brillantezza che li fanno assomigliare a gemme preziose. La sclera bianca fa risaltare l’iride solitamente verde o azzurro e molto intensa. Esaltarne le caratteristiche con l’armocromia, si traduce in questo caso nel saper gestire l’alto contrasto del volto accompagnandolo con colori puri, saturi e vivaci. Anche gli abbinamenti cromatici dovrebbero includere un livello di contrasto elevato, ad esempio il bianco ottico e il nero, il rosso e il nero, il bianco e il blu. E’ l’unico fototipo che può indossare i colori fluo freddi e i rossetti scurissimi senza appesantire l’immagine.

Nel tempo ho un po rivalutato l’appartenenza di Eva Green a questo fototipo. Certamente il suo look riprodotto con i capelli scuri la spinge verso questa stagione dalla bellezza ipnotica e rara. Con il passare degli anni infatti la bella Eva ha person un po’ della brillantezza a cui ci aveva abituato facendo emergere note più morbide tipiche di un inverno freddo o, tornando alle origini di un’estate fredda.

Bellezza gotica ma anche romantica: sapevate che la bella Eva Green è in realtà una bionda inside? Già, all’età di 15 anni la sua migliore amica l’ha convinta a tingersi i capelli di nero corvino e da li non ha più smesso. In un’intervista ha dichiarato che essere un’attrice aiuta la sua salute mentale perché le permette di esprimere le sue sensazioni e i suoi sentimenti. Le parti che sceglie di interpretare sono per lei una corazza, una maschera dietro cui nascondersi. 

eva green red carpet

Eva Green red carpet – non sempre in palette…

Nasce a Parigi nel 1980 da madre francese e padre svedese. Abbandona gli studi in età adolescenziale per dedicarsi alla sua passione: la recitazione. Partecipa al provino per il film di Bernardo Bertolucci che ne rimane conquistato e la sceglie per interpretare Isabelle in “The Dreamer – i Sognatori”. La Green recita in modo sublime, superando la timidezza e mostrandosi nuda davanti all’obiettivo. La pellicola le regala successo e notorietà immediati. Collabora con i migliori registi del cinema contemporaneo, il regista Martin Campbell la sceglie come Bond Girl al fianco di Daniel Craig. 

Lo stile di Eva è elegante e sensuale proiettato verso il dark, sicuramente aiutata dalle sue caratteristiche cromatiche: pelle molto chiara in contrasto con capelli neri corvini e  occhi magnetici. Spesso utilizza un make up molto deciso che enfatizza il suo sguardo. Eva alterna uno stile vintage, vagamente gotico, con uno retrò. Sicuramente uno stile non convenzionale ma senza dubbio affascinante.  

Eva è una donna molto riservata, per questo si sa ben poco circa la sua vita privata. Si vocifera di un passato flirt con il regista Tim Burton mai confermato dai diretti interessati. E’ una collezionista di insetti e di ossa e ha un cane con cui ama fare lunghe passeggiate quando gli impegni lavorativi glielo consentono. 

Chi preferisci tra queste donne icone di stile? Scrivimi nei commenti!